La critica costruttiva in ambito QHSE

Se rivesti il ruolo di HSE o Quality Manager sai bene di cosa sto parlando: un aspetto estremamente delicato. Molti ruoli di responsabilità in un’organizzazione sono caratterizzati da aspetti talvolta difficili da gestire. In ambito QHSE tuttavia ce ne sono di peculiari.

In molti contesti il ruolo ti porta spesso ad esercitare azioni di controllo che portano inevitabilmente a dover gestire delle non conformità. Ne conosciamo tante: non conformità di processo, di prodotto, incidenti, near miss, del fornitore.

Quando gli errori derivano dal comportamento dei colleghi è necessario impostare una gestione talvolta più complessa, molto spesso più delicata, rispetto a un problema inerente processi o prodotti, perché si ha a che fare con le relazioni interpersonali. Porsi nel giusto modo di fronte a una questione di questo tipo è tutt’altro che scontato. Alcuni QHSE manager sono naturalmente portati a un determinato approccio, alcuni lo hanno maturato con l’esperienza, altri invece, beh si può dire che “proprio non ci sanno fare”.

Imparare a fare critiche costruttive

La critica costruttiva è una cosa che si può imparare e che può diventare un esempio e uno stimolo per tutti i colleghi.

Saper impostare bene la correzione di comportamenti errati può fare la differenza tra l’essere percepito come un leader, un punto di riferimento e un supporto da utilizzare, da cercare, e l’essere percepiti invece come un “vigile” un mero controllore dallo sguardo del quale è meglio stare lontani.

In oltre 20 anni di esperienza sul campo mi vengono in mente tanti episodi emblematici, sia in senso positivo che esempi di totale assenza di un efficace utilizzo della critica costruttiva. Nei cantieri internazionali più frequentemente di quanto si creda si generano delle situazioni critiche, nelle quali l’assenza di comunicazione porta a una rottura.

Ricordo un caso in cui qualche “ignoto” era addirittura arrivato a incollare con una potentissima colla il coperchio del laptop e il tappo della macchina fotografica a un malcapitato HSE manager. È facile immaginare che un comportamento troppo rigido e inflessibile possa portare a situazioni di isolamento e di contrapposizione, nella quali il manager viene percepito soprattutto come elemento di controllo o di ostacolo all’avanzamento delle operations.

Spesso non si tratta però di scendere a compromessi, ma di poter disporre di strumenti efficaci per aiutare a risolvere situazioni critiche, senza mettere a rischio le relazioni interpersonali. Il concetto di saper portare correttamente una critica affinché sia effettivamente costruttiva si inserisce in un contesto più ampio della corretta gestione della comunicazione e dell’arte del feedback efficace.

Al di là della competenza tecnica, dell’autorità conferita dal ruolo, ci sono altri strumenti che possono essere messi in campo per rendere più efficace l’azione del Quality o dell’HSE manager e, in generale, per generare dei comportamenti virtuosi all’interno dell’organizzazione che hanno un impatto diretto anche sulla sicurezza sul lavoro e sulla qualità di prodotti e processi.

L’Academy Vistra Fighting For Safety: allenarsi alla critica costruttiva

Per questo motivo all’interno della nostra Academy abbiamo deciso di fornire un supporto specifico ai consulenti del Team Vistra, ma anche a partner e clienti, nella consapevolezza che la condivisione porta una crescita comune e una generazione di valore a livello di network.

Come nel famoso esempio del “formaggio svizzero”, i buchi che portano al verificarsi di una non conformità o di un incidente sono molteplici. Lavorare anche su questo aspetto aiuta a chiudere alcuni di questi “buchi”, che normalmente non si riescono a coprire agendo meramente sul piano tecnico e disciplinare, ma intervenendo direttamente a livello dei comportamenti attraverso la comunicazione.

Abbiamo chiesto a Giovanni Tavaglione, direttore della Academy Fighting for Safety, di raccontarci su come possiamo allenarci per una efficace critica costruttiva:

“Quanto costa la falsa cordialità in azienda? Quanto costa non fare manutenzione delle relazioni nelle nostre realtà? I risultati? Si rischia seriamente di perdere la motivazione delle persone al lavoro!

La nostra Academy Vistra Fighting for Safety lavora sull’arte del feedback attraverso un costante percorso che porta ogni risorsa del team a guardarsi allo specchio attraverso un lavoro a 360 gradi. Dirsi le cose scomode in modo diretto permette di migliorare il clima di lavoro e di generare ambienti di lavoro non solo profumati, ma prima di tutto puliti.

Il grande rischio che vediamo ogni giorno è quello di farci abbagliare dalla frenesia perdendo di vista ciò che non è urgente, ma importante: le relazioni.

Il nostro lavoro sulla critica costruttiva permette di elevare la consapevolezza comportamentale delle persone attraverso un lavoro talmente curato da aiutare le persone a parlarsi direttamente, limitando in modo tangibile i ladri di tempo che generano costi clamorosi alle organizzazioni: il gossip, il vittimismo, gli alibi e la ricerca dei colpevoli.

Siamo felici di lavorare nella nostra azienda attraverso l’arte del feedback e con un lavoro costante di critica costruttiva che ci permette di verificare con i fatti quanto le persone elevino la propria responsabilità al lavoro quando riescono a mettere da parte ruminazioni mentali e allagamenti emotivi tipici di chi rischia di sommergere il feedback.

Quando non c’è confronto diretto fra le persone, il rischio di infortuni sul luogo di lavoro sale in modo esponenziale in quanto pullulano i virus comunicativi che non vengono gestiti in modo sano ed opportuno. 

L’Academy Vistra Fighting for Safety ha la missione di migliorare la sicurezza e la qualità nel luogo di lavoro: è per questo che diventa indispensabile intercettare potenziali conflitti latenti per prevenire prima di curare ed agendo sull’arte del feedback in modo chirurgico. 

Oggi ci entusiasma vedere quante realtà ci chiedano di lavorare con noi per migliorare la qualità delle relazioni, per prevenire rischi di fraintendimenti che possono costare la vita alle persone nella propria azienda, perché non c’è nulla di più bello per noi che metterci al servizio di chi vuole realmente migliorarsi attraverso la capacità di lavorare con umiltà e coraggio per rendere il proprio luogo di lavoro più sicuro e più pulito prima di profumarlo.”

Se anche tu credi che sia possibile raggiungere risultati importanti combinando la competenza tecnica e la professionalità con elementi delle soft skills, potrai trovare dei percorsi ricchi di stimoli, potrai “allenarti” insieme ai migliori professionisti nella nostra Academy Fighting for Safety!

Vistra è in grado di supportare le aziende italiane in tutto il mondo per le problematiche di Qualità, Sicurezza sul Lavoro ed Ambiente.

Se vuoi approfondire l’argomento, guarda il video.

Federico Olivo
Autore: Federico Olivo
Laureato in ingegneria Gestionale, ha maturato la sua esperienza per la qualità nel settore militare. Tra i fondatori di Vistra nel 2000 è oggi Presidente della società. In oltre 20 anni di operatività nel settore della Qualità ha lavorato in Italia ed all’estero per aziende di ogni dimensione ed in molteplici settori. Con una grande esperienza nella mappatura dei processi tiene lezioni in Master e corsi universitari, co-autore del libro “la guida del sole 24 ore alla Qualità” edito dal Sole24ore.

Lascia un commento

Come possiamo aiutarti?

Chiamaci per una consulenza gratuita o inviaci una richiesta online.

Stai cercando un partner affidabile?