L’importanza della relazione con il personale in cantiere

In molteplici situazioni capita che alcuni membri della propria organizzazione siano impegnati lontano da essa, sebbene lo facciano sempre in relazione a processi ad essa collegati.

Gli esempi sono molteplici, quello più comune è probabilmente quello del commerciale, ma anche in ambito QHSE capita spesso che ci si trovi in questa situazione e, forse, questa casistica è meno considerata.

La figura del commerciale è piuttosto diffusa, storica, e anche le sue esigenze sono più conosciute: il tipo di supporto, gli strumenti, le caratteristiche che questo ruolo richiede.

Quando invece consideriamo i professionisti del QHSE ci sono delle sfumature che sicuramente si differenziano da altri ruoli e che possono portare delle novità e delle sfumature diverse in questo ruolo, soprattutto quando lontano dalla “casa madre” e dagli altri membri del team.

A noi del team Vistra capita spesso, per come siamo organizzati, per quello che caratterizza il nostro servizio.

Vistra all’estero

Quando dobbiamo sopportare dei clienti per dei progetti all’estero, spesso lo facciamo anche con del personale sul campo. Il nostro team interviene direttamente nell’implementazione e nella gestione quotidiana dei sistemi di gestione per la qualità, l’ambiente o la sicurezza sul lavoro che sono stati ritenuti necessari per la buona riuscita del progetto.

La situazione in cui si trovano spesso i membri del nostro team non si differenzia tuttavia molto da quella che può vivere un QHSE manager, supervisor od officer che fa parte integrante della medesima organizzazione.

A tutti gli effetti ci sono delle differenze formali ma, nella pratica, spesso quando si lavora fianco a fianco con le altre persone in cantiere o nel sito produttivo estero, si viene percepiti come parte integrante e i formalismi della tipologia contrattuale passano in secondo piano (collega dipendente oppure consulente).

Vi sono tuttavia delle differenze che abbiamo cercato di analizzare e sulle quali abbiamo cercato di agire nel tempo per superare quelle che sono le difficoltà intrinseche con il ruolo ricoperto.

Talvolta, si sa, come referenti per la qualità, la sicurezza o l’ambiente, si viene percepiti come un elemento di controllo e, soprattutto se prevale una visione funzionale rispetto a una per processi, vengono messe in evidenza le rivalità e i contrapposti interessi delle diverse funzioni.

Ecco allora emergere alcuni conflitti classici:

  • Produzione VS QHSE
  • Fornitori VS QHSE

E potremmo continuare la lista, sono certo che anche a te, che stai leggendo, vengono in mente molti esempi.

La peculiarità di questi ruoli, ovvero del personale QHSE, è che rischiano spesso di sentirsi “soli” contro molti, contro interessi molto importanti. In realtà le loro azioni sono a difesa di valori ancora più importanti, come quello della vita e della sicurezza e salute delle persone, della qualità del prodotto/servizio fornito o dell’ambiente. Molto spesso le azioni suggerite sono volte ad evitare problematiche spesso più gravi o potenzialmente più costose di una rilavorazione, di un rallentamento sul piano dei lavori, tuttavia il confronto tra un problema potenziale e un costo certo è impietoso.

Come si può intervenire?

Molte volte ci siamo interrogati su come si potesse intervenire per portare un adeguato supporto in questo senso. In questo caso poter contare su una struttura di riferimento può fare la differenza.

Non cambia se il QHSE manager è un consulente Vistra o un dipendente dell’organizzazione in questione, l’importante è che possa contare su un supporto.

Lato nostro è un supporto in continua evoluzione e miglioramento, azione che passa soprattutto attraverso l’ascolto delle persone e dei loro bisogni.

Nel corso del tempo l’azione attraverso la nostra Academy ha consentito di fare qualche passo in più, portando dei riconoscimenti oggettivi e tangibili che fanno la differenza e che ci danno l’energia per fare ancora di più.

Molti membri dei team QHSE ingaggiati in tutto il mondo nei progetti dei nostri clienti non sono dipendenti Vistra, ma partner esterni, cha hanno superato un selettivo percorso di qualificazione. La nostra convinzione, da sempre, è che le persone non rimangono con Vistra perchè hanno un contratto piuttosto che un altro, ma per una ragione basilare: perché si trovano bene con noi.

È in questa direzione che vanno i nostri sforzi, consapevoli che si può e si deve fare ancora di più per migliorare le condizioni di chi lotta ogni giorno sul campo per portare dei risultati.

Alcuni esempi pratici li troviamo dalle dichiarazioni dei nostri referenti che più di altri hanno rapporti con i team all’estero.

La testimonianza di Yao

Ecco cosa ne pensa Yao, recruiting officer che mantiene una costante relazione sin dalle fasi della selezione:

“Da parte mia credo che una problematica molto delicata sia proprio quella a livello di interazioni umane tra tecnico e management del cliente. Mi spiego meglio: i tecnici vivono spesso situazioni di disagio nel momento in cui non si sentono ascoltati e provano la sensazione di non riuscire a svolgere il proprio lavoro in conformità alle mansioni previste dal proprio ruolo. Questo a mio parere genera un senso di sconforto e frustrazione che, in certi casi, può condurre all’abbandono dell’incarico da parte del tecnico. Aiutare ad aprire la porta del dialogo è fondamentale, e il dialogo in questo caso parte dall’ascolto. Il supporto che Vistra offre tramite l’Academy è stato molto apprezzato dai tecnici che percepiscono la nostra presenza e il nostro impegno. Consideriamo poi che certe situazioni sono vissute assieme ad altre fonti di stress, durante lunghi periodi in zone isolate, lontano dalla famiglia e dagli affetti. Il supporto che proponiamo è sempre ben accetto, credo che potremmo ottenere risultati ancora migliori se riuscissimo a implementare un’azione coordinata e sinergica assieme al cliente.”

La testimonianza di Yao è schietta, dritta al cuore delle problematiche che si trova più spesso ad affrontare. Yao ha uno spirito marziale che lo contraddistingue e che mette nel lavoro come nella sua passione più grande, uno spirito che lo ha aiutato a conquistare la corona di campione intercontinentale di Kickboxing.

Ma anche il suo suggerimento è altrettanto preciso e condivisibile: lavorare in sinergia con il cliente. Quando siamo riusciti a farlo, implementando un’azione di supporto mirata anche per il management in coordinamento con il cliente, i risultati sono stati ancora migliori.

La testimonianza di Giovanni Tavaglione

Ecco cosa ne pensa Giovanni Tavaglione, direttore dell’Academy Vistra:

“La solitudine. È questa una delle emozioni ricorsive che può vivere in cantiere una risorsa che opera in ambito QHSE. La porta di questa solitudine si apre solo con la chiave del feedback. 

La nostra Academy Vistra Fighting for Safety lavora in modo costante per aiutare ogni risorsa QHSE in ogni parte del mondo ad avere un supporto continuo e periodico per: 

 – analizzare il contesto operativo in cantiere

 – analizzare tempestivamente le situazioni critiche in termini di salute e sicurezza 

  – leggere le dinamiche relazionali

 – attivare momenti di critica costruttiva 

 – gestire al meglio lo stress

 – elevare la consapevolezza comportamentale 

 – lavorare su un reporting efficace e puntuale.”

Uno dei feedback che mi ha emozionato di più in questi anni di supporto continuo ai QHSE manager in cantiere è stato questo:

 “Avere il supporto dell’Academy Vistra Fighting for Safety per me significa sentirmi sostenuto e ascoltato in ogni momento delicato in cantiere. Un supporto che non ho trovato neanche in aziende molto più grandi e che mi permette per la prima volta dopo una lunga carriera anche  di trovare soluzioni nei momenti dove prima mi sentivo come in un tunnel. 

Ogni HSE manager che opera in cantiere dovrebbe poter contare su un supporto come questo,  perché permette di prevenire prima di curare e perché aiuta a rivedere i propri automatismi”. 

Il nostro obiettivo è di costruire dei progetti più ampi, costruendo assieme ai nostri clienti un supporto concreto, efficace e presente, per tutto il personale impegnato nei cantieri.

Se anche tu condividi questi principi, contatta la nostra Academy e costruiamo assieme un futuro migliore!

Vistra è in grado di supportare le aziende italiane in tutto il mondo per le problematiche di Qualità, Sicurezza sul Lavoro ed Ambiente.

Se vuoi approfondire l’argomento, guarda il video.

Federico Olivo
Autore: Federico Olivo
Laureato in ingegneria Gestionale, ha maturato la sua esperienza per la qualità nel settore militare. Tra i fondatori di Vistra nel 2000 è oggi Presidente della società. In oltre 20 anni di operatività nel settore della Qualità ha lavorato in Italia ed all’estero per aziende di ogni dimensione ed in molteplici settori. Con una grande esperienza nella mappatura dei processi tiene lezioni in Master e corsi universitari, co-autore del libro “la guida del sole 24 ore alla Qualità” edito dal Sole24ore.

Lascia un commento

Come possiamo aiutarti?

Chiamaci per una consulenza gratuita o inviaci una richiesta online.

Stai cercando un partner affidabile?